Pubblicato il

Protezione Antivirus: Gli utenti ne hanno davvero bisogno?

La comunità hacking sta acquisendo forza. Non sono più una piccola banda che fa le cose semplicemente per il gusto di infastidire gli utenti PC. Ora gli hacker hanno il potere di paralizzare il mondo intero (il ransomware WannaCry è servito come esempio) durante qualsiasi giorno. Pertanto, date le circostanze, è abbastanza facile per gli utenti iniziare a pensare che il buon vecchio antivirus non sia più sufficiente a proteggere i loro PC.

Ma tutto questo può davvero essere realtà? Prima di giungere a una risposta, esaminiamo alcuni aspetti legati alla protezione antivirus.

Che Cosa Fa un Software Antivirus?

Gli antivirus erano fino a qualche anno fa i principali agenti di difesa dei PC dai virus informatici (ovvero quelli che possono auto-replicarsi e diffondersi una volta che si infiltrano con successo in una rete). Ma man mano che il panorama delle minacce alla sicurezza si è espanso, così ha fatto anche la lista dei malware che un software antivirus gestisce. Oggi gli antivirus sono in grado di contrastare con successo keylogger, back door, rootkit, trojan e persino i più recenti ransomware. Sono quindi certamente utili, non ci sono dubbi in merito.

La protezione antivirus nel contesto odierno

Oggi la comunità hacking si affida in gran parte agli “zero-day exploits” oppure alle “zero-day vulnerabilities” per infettare le reti aziendali e i singoli PC. Un exploit zero-day è essenzialmente un exploit software che deve ancora essere scoperto dai produttori di pacchetti antivirus (e anche dai fornitori di software), quindi la firma del malware (segnali indicativi di un malware specifico) non sarà disponibile nella loro lista.

Quindi, purtroppo, l’Antivirus non sarà in grado di difendersi da queste “exploit zero-day” finché l’exploit non sarà completamente scoperto e l’antivirus stesso verrà aggiornato con la firma malware appropriata. Ma anche questo problema può essere affrontato dall’ antivirus di oggi attraverso un’analisi comportamentale attraverso la quale ogni atteggiamento sospettoso verrà individuato e terminato. Ma quest’ ambito è davvero un punto debole per gli antivirus.

Per questo motivo, in questi giorni il software antivirus viene solitamente distribuito con altri software di sicurezza basati su cloud, noti come Internet Security o protezione endpoint, in modo che rimangano sempre aggiornati con le ultime firme malware.

Antivirus Gratuito vs a Pagamento: Quale Scegliere?

La protezione antivirus di solito è disponibile in due pacchetti: gratuita e a pagamento. La scelta dipende davvero dalle vostre esigenze. Se siete utenti di PC, sfruttate internet in modo basilare e avete bisogno solo della protezione di base, l’antivirus gratuito potrebbe essere più che sufficiente per voi. D’ altra parte, se invece siete qualcuno che usa internet intensamente ed effettuate transazioni delicate come l’online banking e gli acquisti, allora non avete altra scelta se non quella di procurarvi un antivirus a pagamento, perché la posta in gioco è alta qui, e non vorrete rischiare qualcosa a causa di una questione di pochi dollari?

Considerazioni Finali:

Non c’ è niente di sbagliato nello scegliere un antivirus gratuito. Esso offrirà agli utenti PC una protezione solida, ma è l'”ignoto” che noi temiamo di più, sia nel mondo reale che in quello virtuale, perché non può essere previsto facilmente. Pertanto, per gestire l’ignoto (malware), è necessario che il vostro antivirus funzioni in sincronia con altri software di sicurezza, il che lo rende più potente.

Ricordate che l’antivirus agisce come linea di difesa finale per il vostro PC. Ciò significa che, se tutto il resto fallisce, esiste la possibilità che un software Antivirus possa arrestare, o almeno mitigare, il danneggiamento del vostro PC. Per questo motivo, sono fondamentali per ogni suite di software di sicurezza. Assicuratevi quindi di installarne uno, sia come applicazione stand-alone che come parte della suite software, per prevenire varie minacce alla sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *