Alexa sui nuovi PC Windows 10 che verranno lanciati entro la fine dell’anno

A differenza di Amazon e Google, Amazon e Microsoft sono state in buoni rapporti di recente. L’anno scorso, le due società hanno annunciato dei piani per consentire alle loro assistenti virtuali, Alexa e Cortana, di “parlare” tra loro sui PC Windows 10. Al CES, alcuni produttori di PC Windows 10 stanno annunciando le proprie collaborazioni con Amazon per integrare Alexa nei loro dispositivi, un’iniziativa separata con l’obiettivo evidente di portare le funzionalità complete di Alexa sui dispositivi Windows 10.

“L’accesso tramite vivavoce ad Alexa su PC può essere utile per i clienti in molti modi, per esempio può rendere semplice l’interazione con la tua smart-house, la visione delle notizie o del meteo, l’impostazione dei timer e molto altro” ha detto nel comunicato stampa di Acer Steve Rabuchin, vice presidente della divisione Alexa di Amazon. “Questo è un grande passo avanti per rendere Alexa disponibile ovunque i clienti possano aver bisogno di lei.”

Acer, Asus e HP hanno annunciato tutti i nuovi PC che integreranno Alexa, ovvero: i notebook Acer Aspire, Spin, Switch e Swift e alcuni PC All-in-One Aspire; i laptop Asus ZenBook e VivoBook; e il nuovo PC Pavilion Wave di HP, che somiglia ad Amazon Echo più di qualsiasi altro dispositivo. Alcuni dei nuovi dispositivi sfrutteranno la Intel Smart Sound Technology, un DSP audio integrato, per migliorare l’audio, la voce e le parole con Alexa.

Stando a quanto riferito, questi dispositivi utilizzeranno una nuova applicazione di Alexa per Windows 10 che è in fase di sviluppo e che verrà rilasciata entro la fine dell’anno. La nuova app consentirà agli utenti di porre domande ad Alexa proprio come farebbero con un dispositivo Echo. Poiché tutti questi dispositivi hanno uno schermo o possono essere collegati a un monitor, Alexa sarà in grado di mostrare le informazioni oltre a fornire il feedback audio. Tuttavia, non tutte le funzionalità di Alexa saranno disponibili al momento del lancio, quindi gli utenti dovranno attendere ancora per poter accedere alle telecamere di sicurezza, utilizzare i servizi di messaggistica /chiamate di Amazon o i servizi di streaming come Spotify.

L’ultima partnership di Amazon con i PC OEM è separata dalla sua partnership con Microsoft che punta a far dialogare Alexa e Cortana. Gli utenti dei PC Windows potranno dire “Ciao Cortana, apri Alexa” per accedere alle oltre 25.000 competenze di Alexa, oltre alle altre caratteristiche. L’obiettivo era far sì che Alexa e Cortana funzionassero bene l’una con l’altra entro dicembre 2017, ma quella data è arrivata senza però portare degli aggiornamenti importanti.

Le due società non hanno annunciato modifiche alla collaborazione originale, ma sembra che Amazon stia iniziando procedere diversamente per portare Alex ai milioni di utenti di Windows 10. La portata di Alexa non è necessariamente un problema per Amazon, ma la società non ha i vantaggi hardware che ha Google, visto che Google’s Assistant è già disponibile per milioni di utenti Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *